ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, piano del governo per assistere i profughi siriani

Lettura in corso:

Libano, piano del governo per assistere i profughi siriani

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di Beirut ha approvato un piano per censire gli almeno 170.000 cittadini siriani in fuga dal loro paese e presenti in Libano.

Il piano prevede il sostegno di donatori internazionali per una somma di 180 milioni di dollari.

La registrazione anagrafica riguarderà solo i siriani giunti nel paese come rifugiati. Sono esclusi invece i cittadini siriani presenti in Libano per motivi diversi.

Il ministro degli Affari sociali, Wael Abu Faour:

“Intanto abbiamo approvato ciò che come governo riteniamo sia il nostro dovere, e cioè offrire aiuto e protezione ai rifugiati arrivati in Libano. Abbiamo anche deciso di lanciare sul punto una campagna diplomatica a livello dei paesi arabi e della comunità internazionale”.

Coi dispositivi di frontiera rafforzati, le autorità libanesi continuano a tenere sotto osservazione quello che accade oltre il confine.

Secondo testimonianze, l’esercito regolare avrebbe abbandonato nelle mani dei ribelli lungo la linea di frontiera una striscia profonda una quarantina di chilometri, con molti villaggi e piccoli centri.

Si combatterebbe, invece, ancora, per il controllo di un asse stradale che conduce alla capitale Damasco.