ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chavez si aggrava, il Venezuela tornerà alle urne?

Lettura in corso:

Chavez si aggrava, il Venezuela tornerà alle urne?

Dimensioni di testo Aa Aa

L’aggravamento delle condizioni di Hugo Chavez, che soffre di complicazioni polmonari dopo l’ultimo intervento chirurgico a Cuba, rende incerto l’immediato futuro del Venezuela e, secondo indiscrezioni, avrebbe aperto la lotta per la successione alla presidenza.

Protagonisti ne sarebbero il presidente del Parlamento Diosdado Cabello e il vicepresidente della Repubblica Nicolas Maduro.

“Il presidente Chavez è conscio delle circostanze complesse che sta vivendo e della battaglia che sta compiendo – ha affermato Maduro -. Non ha perso il suo spirito combattivo, la sua forza di sempre, la fiducia e la sicurezza e questo è ciò che ci ha detto di riferire al nostro popolo”.

L’ipotesi che Chavez sia in punto di morte viene quindi allontanata da Maduro, così come dal ministro dell’informazione Ernesto Villegas: “Il governo avverte il popolo venezuelano che i media internazionali hanno intrapreso una guerra psicologica sulla salute del Capo dello Stato col fine ultimo di destabilizzare la Repubblica Bolivariana del Venezuela.”

L’incertezza sulla sorte di Chavez potrebbe creare una situazione istituzionale confusa e che alcuni considerano pericolosa, ma gli abitanti di Caracas non sembrano preoccuparsene.

“Morirà Chavez, ma non la rivoluzione – assicura una donna -. La rivoluzione continua, siamo tutti rivoluzionari.”

“Secondo me – commenta laconicamente un uomo – dobbiamo solo aspettare e vedere cosa succederà.”

Se Chavez, che è stato rieletto il 7 ottobre, non giurerà il 10 gennaio per l’inizio del suo quarto mandato potrebbe essere considerato decaduto, in base alla costituzione venezuelana, e si dovrebbe tornare alle urne.