ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ArcelorMittal apre in bellezza il 2013

Lettura in corso:

ArcelorMittal apre in bellezza il 2013

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 2013 cominicia in bellezza per ArcelorMittal. Il titolo del numero uno mondiale dell’acciaio ha chiuso in aumento del 4,5% alla borsa di Amsterdam sulla scia della cessione di asset che consentirà al gruppo di ridurre la massa debitoria.
ArcelorMittal venderà il 15% della propria filiale canadese al gruppo sudcoreano Posco e alla taiwanese China Steel per 830 milioni di euro.
Dopo aver pubblicato una perdita nel terzo trimestre il gruppo si era impegnato a ridurre il proprio debito di 18 miliardi di euro con la cessione di attivi non strategici.

A livello industriale il contesto non invita certo all’ottimismo. Il gruppo siderurgico sconta infatti la crisi dell’automobile e dell’edilizia in Europa dove realizza circa la metà del giro d’affari.

La domanda di acciaio è in calo dell’8%: dal 2007, anno di inizio della crisi finanziaria è diminuata del 29%. Risultato, lo scorso mese ArcelorMittal ha svalutato le filiali europee di piu’ di tre miliardi di euro.

Negli ultimi cinque anni la capitalizzazione di borsa di ArcelorMittal è in caduta libera: meno 74%. Il debito astronomico e il calo del mercato dell’acciaio hanno costretto le agenzie ad abbassare il rating a valore speculativo