ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fiscal cliff: accordo in extremis tra democratici e repubblicani

Lettura in corso:

Fiscal cliff: accordo in extremis tra democratici e repubblicani

Dimensioni di testo Aa Aa

Quando si dice aspettare l’ultimo minuto… La Casa Bianca e i Repubblicani hanno raggiunto in extremis l’accordo per evitare il temuto ‘fiscal cliff’, la stretta fiscale che sarebbe scattata automaticamente il 1 gennaio esponendo gli Stati Uniti al rischio di un nuovo periodo di recessione.

Ma quello negoziato dal Vice presidente Jo Biden e dal capo della minoranza repubblicana al Senato Mitch McConnell è un accordo di minima.

“Io avrei preferito risolvere tutti questi problemi nel quadro di un più vasto accordo, un’ampia intesa o un maxi scambio, chiamatelo come volete Obama che potesse risolvere la questione del deficit in modo equilibrato e responabile” ha detto Barack Obama.

L’intesa prevede un aumento delle tasse per i ceti più abbienti che permette di rinviare di due mesi i tagli alla spesa. Accordo che dovrà comunque essere votato dal Senato a maggioranza democratica e dalla Camera, in mano ai repubblicani.