ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Centrafricana, ribelli minacciano di prendere la capitale

Lettura in corso:

Repubblica Centrafricana, ribelli minacciano di prendere la capitale

Dimensioni di testo Aa Aa

Capodanno di tensione a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana. Per la seconda volta in due giorni, i ribelli del Fronte Seleka minacciano di entrare in città, dove – denunciano – le forze fedeli al presidente Francois Bozizé commetterebbero abusi e violenze a danno della popolazione civile.

L’appello lanciato domenica dall’inviato dell’Unione africana per un’apertura dei negoziati a Libreville, in Gabon, è caduto nel vuoto. I ribelli non si fidano del presidente, che promette di includerli nella formazione di un governo di unità nazionale, e reclamano le sue dimissioni.

Per entrare a Bangui, il Fronte Seleka dovrebbe prima prendere Damara: le due città distano appena 75 chilometri.

La ribellione, che rivendica i mancati accordi siglati nel 2007, si è trasformata nel giro di tre settimane in una vera guerra che potrebbe travolgere il governo del presidente, giunto al potere nel 2003 con l’aiuto del Ciad.