ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Da Sidney a Mosca, i fuochi d'artificio hanno dato il benvenuto al 2013

Lettura in corso:

Da Sidney a Mosca, i fuochi d'artificio hanno dato il benvenuto al 2013

Dimensioni di testo Aa Aa

Dall’Asia, al Medio Oriente, alla Russia, diverse capitali mondiali hanno dato il benvenuto al 2013 col botto.

A Mosca, le celebrazioni si sono svolte sullo sfondo della Piazza Rossa.

I fuochi d’artificio più alti del mondo sono quelli di Dubai. La città più vivace degli Emirati arabi uniti ha messo al centro dei festeggiamenti la Burj Khalifa, la torre che detiene il primato di altezza.

Anche la città di Hong Kong ha un suo primato: quello di aver speso la cifra più alta tra le capitali asiatiche per festeggiare l’inizio del nuovo anno.

Più sobrie le celebrazioni in Giappone, dove a Capodanno è usanza regalare monete ai bambini. Sempre nel rispetto della tradizione, le campane hanno battuto 108 tocchi nei principali templi del paese, per propiziare la buona sorte.

Ma la città che ha inaugurato i festeggiamenti è stata Sydney, in Australia, dove centinaia di migliaia di persone si sono radunate nella baia per assistere allo spettacolo pirotecnico sull’Harbour Bridge.