ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Assolto il funzionario del carcere russo processato per il caso Magnitski


Federazione russa

Assolto il funzionario del carcere russo processato per il caso Magnitski

È stato assolto Dmitri Kratov, l’ex vice direttore del carcere Boutyrka di Mosca sotto processo con l’accusa di negligenza in seguito alla morte in prigione dell’avvocato anti corruzione Serguei Magnitsky.

Dalla vicenda è nato un conflitto diplomatico fra Russia e Stati uniti. Washington vieta l’ingresso nel proprio territorio a chiunque sia coinvolto nel caso. In risposta il Cremlino impedisce ai cittadini statunitensi di adottare bambini russi:

“Ringrazio il giudice per aver preso una decisione giusta. Ringrazio anche tutti coloro che mi hanno sostenuto, credendo nella mia onestà, tutti coloro che hanno pregato e si sono preoccupati per me – ha detto Kratov – Sopratutto voglio ringraziare i colleghi delle organizzazioni di categoria per il loro sostegno legale e morale”.

Serguei Magnitsky era deceduto per infarto nel 2009 in un centro detentivo di Mosca. Il legale era stato arrestato per evasione fiscale mentre indagava su alcune truffe finanziarie nell’ambito delle alte sfere del potere. Magnitsky era malato, il funzionario del carcere era stato accusato di non aver provveduto alle cure necessarie e quindi di averlo, in qualche modo, lasciato morire.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Siria: Mosca invita Assad a dialogare con l'opposizione