ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mausoleo di Lenin resta nella piazza Rossa. Al via i restauri

Lettura in corso:

Il mausoleo di Lenin resta nella piazza Rossa. Al via i restauri

Dimensioni di testo Aa Aa

Una cupola bianca ricopre il mausoleo di Lenin nella piazza Rossa di Mosca. Sono cominciati i lavori di restauro della tomba che, dopo essere stata chiusa ai turisti da settembre, non sarà visitabile per altri quattro mesi.

I lavori di restauro, i più importanti dalla costruzione del mausoleo avvenuta più di 80 anni fa, congelano lo storico dibattito sull’opportunità di seppellire il corpo di Lenin in altro luogo, ad esempio nel cimitero di San Pietroburgo accanto a sua madre.

“Secondo me, a essere sinceri, è ora di andare avanti. È diventata un’attrazione per i turisti ma si può trovare un’alternativa. Abbiamo molti posti nella capitale dove esporlo”, dice un moscovita.

Un suo concittadino è di parere diverso: “Non dobbiamo seppellirlo. Cosa c‘è di male a lasciarlo lì? Senza passato non c‘è presente e senza presente non c‘è futuro. Perciò lasciamolo lì, questa è la mia opinione”.

Con la caduta del regime comunista nel 1991 il tema ha diviso i russi.

Anche il Patriarca di Mosca Alessio II si è espresso, sostenendo che continuare a esporre il corpo imbalsamato del leader dopo così tanto tempo “non è nè umano nè cristiano”.