ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

No a bambini russi adottati da americani. Parlamento approva legge

Lettura in corso:

No a bambini russi adottati da americani. Parlamento approva legge

Dimensioni di testo Aa Aa

La Camera alta del Parlamento russo ha approvato all’unanimità la proposta di legge che vieta le adozioni di bambini russi da parte di cittadini americani.

Ora manca solo la firma di Vladimir Putin perché entri in vigore.

Mentre la votazione era in corso, sono state arrestate sette persone che manifestavano davanti al parlamento. La motivazione ufficiale è che non avrebbero rispettato la distanza dei 50 metri tra gli uni e gli altri, prevista per le dimostrazioni “individuali”.

La legge ha scatenato un acceso dibattito nel Paese. Gli oppositori di Putin sostengono che il presidente abbia voluto compiere un atto di ritorsione contro gli Stati Uniti “giocando sulla pelle” dei bambini russi.

Putin, infatti, avrebbe risposto così all’approvazione negli Stati Uniti di sanzioni contro funzionari russi colpevoli di violazioni dei diritti umani.

Si tratta della cosidetta lista-Magnitsky, dal nome dell’avvocato morto nel 2009 in un carcere russo. Ufficialmente il decesso avvenne per motivi di salute, ma secondo diverse organizzazioni per i diritti umani subì torture in cella.

Magnitsky aveva denunciato il sistema di corruzione all’interno del colosso energetico Gazprom.