ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza stupri in India, governo avvia inchiesta speciale

Lettura in corso:

Emergenza stupri in India, governo avvia inchiesta speciale

Dimensioni di testo Aa Aa

Le proteste seguite allo stupro di gruppo di una ragazza su un autobus a New Delhi, hanno convito il governo indiano, dieci giorni dopo, ad avviare un’inchiesta sul caso.

La commissione speciale dovrà verificare eventuali implicazioni della polizia.

La vicenda ha scatenato un’ondata di manifestazioni spesso degenerate in scontri. L’esecutivo è accusato di negligenza. L’aumento dei controlli nelle metro e sugli autobus è considerato solo un tentativo di calmare gli animi in una città, dove l’80% delle donne sarebbe stata violentata almeno una volta nella vita.

“Rivolgiamo a tutti un appello – ha detto in conferenza stampa il ministro delle Finanze Chidambaram – credete in questa commissione d’inchiesta, perché rappresenta la nostra ferma volontà di trovare soluzioni durature a questo problema che affligge tutte le città metropolitane in India”.

I sei componenti del branco, fra i quali l’autista dell’autobus, sono stati tutti identificati e arrestati.

Risultano indagati anche due poliziotti, sospettati di aver tentato di inquinare le indagini.

La ragazza 23enne, studente in medicina, è ancora ricoverata in gravi condizioni, che sono peggiorate all’inizio della settimana.