ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Macedonia, la piazza contro il via libera al bilancio

Lettura in corso:

Macedonia, la piazza contro il via libera al bilancio

Dimensioni di testo Aa Aa

In piazza a Skopje contro il via libera alla finanziaria 2013. Si contano almeno 17 feriti, tra cui 11 poliziotti e 2 deputati, negli scontri di piazza che nella capitale macedone hanno accompagnato l’approvazione del bilancio in Parlamento. L’opposizione di sinistra alla coalizione nazionalista al governo ha disertato l’aula al momento del voto in segno di rottura.

Radmila Sekerinska, leader dell’Unione socialdemocratica di Macedonia:
“Il primo ministro Gruevski vuole eliminare chi protesta e i parlamentari che non intendono votare il bilancio, questa e la sconfitta della democrazia macedone”.

La seduta si è conclusa con l’approvazione del bilancio che prevede 2,7 miliardi di spese a fronte di un fatturato di 2,4 miliardi. Chi protesta lancia l’allarme sul debito eccessivo che tale manovra produce. Il capo dell’opposizione ha esortato i propri parlamentari a disertare i lavori dell’assemblea aprendo la strada alla lotta attraverso la disobbedienza civile.