ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Basta sangue": Benedetto XVI nel messaggio natalizio 'Urbi et Orbi'

Lettura in corso:

"Basta sangue": Benedetto XVI nel messaggio natalizio 'Urbi et Orbi'

Dimensioni di testo Aa Aa

“Se la pace non riesce a farsi strada tanto dipende dalla mancanza di solidarietà e reciproca collaborazione tra i popoli”: Benedetto XVI nel messaggio natalizio ‘Urbi et Orbi’ pronunciato dalla Basilica Vaticana, a Roma, lancia un appello per la pace.

Il suo pensiero va ai Paesi dove ci sono guerre e tensioni, a partire della Siria: “Faccio appello perchè cessi lo spargimento di sangue, si facilitino i soccorsi ai profughi e agli sfollati e, tramite il dialogo, si persegua una soluzione politica al conflitto.”

Benedetto XVI auspica l’avvio di un negoziato di pace tra Israeliani e Palestinesi e parla anche dei Paesi del Nord Africa, in “transizione alla ricerca di un nuovo futuro”, in particolare dell’Egitto.

Pace anche nel Mali e in Nigeria, dove “efferati attentati terroristici continuano a mietere vittime, in particolare tra i cristiani.”

Dopo il messaggio ‘Urbi et Orbi’, Benedetto XVI invia ai fedeli i suoi auguri di Buon Natale: “Buon Natale agli abitanti di Roma e dell’Italia intera!” Auguri che pronuncia in 65 lingue.

“La verità è germogliata dalla terra:” recita il messaggio di conclusione in latino di Benedetto XVI, scelto da un verso dei Salmi.