ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Tutto esaurito a Betlemme per il Natale


Gaza

Tutto esaurito a Betlemme per il Natale

È il primo da quando il paese ha ottenuto lo status di nazione osservatrice all’Onu e all’Unesco.

Dice un frate della chiesa della natività: “Questo Natale celebriamo non solo la nascita di Gesù ma anche la nascita delo stato palestinese. Ognuno si è impegnato per rendere questo Natale indimenticabile a Betlemme”“.
Nonostante la crisi nella striscia di Gaza, sono oltre 15.000 i pellegrini cristiani che si sono riversati nel piccolo centro.
Dice il ministro del turismo palestinese: “Il 2012 è stato migliore del 2011. C‘è stato un incremento del 20% nel turismo. Nel 2011 abbiamo avuto due milioni di ospiti e quest’anno sarano molti di più”.

Stanotte si terrà la messa di Natale e anche il presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese, Mahmoud Abbas, ha deciso di partecipare, una tradizione iniziata da Yasser Arafat.
Fra mille difficoltà alcuni cristiani sono riusciti ad arrivare a Betlemme da Gaza da cui è difficile muoversi
“Sono contenta per il Natale ma sono triste per la guerra”, dice una donna. “Non hanno permesso a tre miei figli di venire con me perché gli israeliani non rilasciano visti alle persone fra i 16 e 35 anni”
La tensione nella zona resta comunque alta, per la decisione israeliana di costruire 2.500 nuovi insediamenti per coloni, alle porte della cittadina.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Vertice India-Russia: rafforzata la cooperazione militare