ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New York, uccide due pompieri e poi si toglie la vita

Lettura in corso:

New York, uccide due pompieri e poi si toglie la vita

Dimensioni di testo Aa Aa

Erano stati chiamati a spegnere un incendio, ma quando sono arrivati nell’edificio in fiamme, sono stati uccisi da un killer che subito dopo si è suicidato. È successo a due pompieri negli Stati Uniti, a Webster, piccolo centro alla periferia di Rochester, 350 chilometri da New York. Altri due
sono feriti in condizioni gravi.
 
“Appena siamo arrivati - spiega Gerald Pickering, capo della Polizia di Webster - i pompieri erano sotto le fiamme. Tutti sono stati colpiti sul posto. Uno solo è riuscito a scappare. Gli altri tre sono rimasti intrappolati.”
 
I quattro sono caduti, forse, in un’imboscata. La polizia indaga per ricostruire la dinamica dei fatti e capire se l’uomo ha agito da solo. Evacuati una trentina di abitanti, quattro edifici sono stati distrutti. Webster, una zona tranquilla abitata dalla middle class, si è trasformata nella scena del crimine per la seconda volta in un mese. All’inizio di dicembre un ragazzo di 15 anni aveva dato fuoco alla sua casa, provocando la morte del padre e dei suoi due fratelli.