ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: l'industria delle armi propone più armi a scuola

Lettura in corso:

Usa: l'industria delle armi propone più armi a scuola

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre l’America si interroga su come evitare stragi simili a quella nella scuola di Newtown, la lobby delle armi si difende contrattaccando. In una conferenza stampa interrotta due volte da contestazioni, la National Rifle Association ha sostenuto che servono guardie armate davanti alle scuole. Una tesi che non tiene conto di quanto accaduto nel 1999.

“28.300 scuole pubbliche, circa un terzo di tutte le scuole pubbliche, hanno già guardie armate” precisa la senatrice Dianne Feinstein. “A Columbine c’erano due guardie armate, che si sono scontrate due volte con gli assalitori. Questo non ha impedito l’uccisione di 15 persone e il ferimento di 23.”

Fuori dall’albergo di Washington che ha ospitato la conferenza, le proteste degli attivisti contrari alla NRA.

“Penso che mettere guardie armate nelle scuole – afferma un manifestante – sia assolutamente sbagliato. Provocherà ancora più problemi.”

“20 bambini sono morti – ricorda un giovane -, le nostre leggi sono state violate e potrebbe succedere ancora.”

La NRA rappresenta circa 4 milioni di proprietari di pistole e fucili, è una delle lobby più potenti degli Stati Uniti e finanzia campagne elettorali di membri del Congresso favorevoli alle armi.