ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grazia papale a Paolo Gabriele

Lettura in corso:

Grazia papale a Paolo Gabriele

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Vaticano chiude, ufficialmente, il caso Vatileaks. Dopo un incontro privato Benedetto XVI ha firmato la grazia per tutti e due i condannati della vicenda, l’ex maggiordomo Paolo Gabriele e il tecnico informatico Claudio Sciarpelletti. L’uomo condannato per favoreggiamento, non era detenuto visto che la sua pena era sospesa con la condizionale. Subito dopo la visita del Papa, Paolo Gabriele è stato scarcerato ed è rientrato a casa. È libero anche se non potrà più lavorare o risiedere nello stato del Vaticano. Il suo avvocato Cristiana Arru.

Gabriele era stato condannato per furto aggravato con l’accusa di aver trafugato documenti riservati dall’appartamento del Papa. La grazia non era scontata. Ufficiosamente però, le indagini su altre talpe continuano anche se la segreteria di stato vaticana non conferma. Secondo il vaticanista messicano Andres Beltramo Alvarez era un modo per chiudere ufficialmente la vicenda e voltare pagina.

Anche la gente comune ritiene che la verità non verrà mai fuori e che resterà piuttosto entro le mura della città pontificia.