ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tornando all'avventura

Lettura in corso:

Tornando all'avventura

Dimensioni di testo Aa Aa

Jan Scheuermann, una signora tetraplegica che ha perso 8 anni fa l’uso degli arti, è in grado di gestire un braccio robotico solo col pensiero. La sua malattia risale ad un problema cerebrale. Ricercatori dell’Università di Medicina di Pittsburgh (USA) hanno dimostrato che un tetraplegico puo’ agevolmente gestire col pensiero un braccio robotizzato e quindi compiere alcune azioni quotidiane anche complesse. La tecnoogia si chiama Brain Computer Interface.