ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rimossi quattro membri del Dipartimento di Stato Usa

Lettura in corso:

Rimossi quattro membri del Dipartimento di Stato Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Cadono le prime teste al Dipartimento di Stato americano. I provvedimenti arrivano dopo le accuse di gravi mancanze strutturali rivolte da un’inchiesta indipendente in merito all’attentato di Bengasi, che l’11 settembre scorso costò la vita a quattro statunitensi. Il sottosegretario di Stato per la sicurezza diplomatica Chris Boswell si è dimesso e altri tre sono stati sospesi.

Mike Mullen, l’ammiraglio in pensione che ha guidato il Joint Chiefs of Staff, lo Stato Maggiore congiunto, ha dichiarato:
“Abbiamo concluso che alcuni funzionari del Dipartimento di Stato, che occupavano posizioni amministrative a Washington, hanno dimostrato una mancanza di leadership e di capacità di gestione appropriata per gli alti ranghi, nelle loro risposte alle preoccupazioni di sicurezza poste dalle missioni speciali”.

Nell’attentato rimase ucciso anche l’ambasciatore statunitense Chris Stevens. I quattro funzionari rimossi sono ora in attesa di un un nuovo incarico. Il rapporto, però, non accusa responsabili di alti livelli e scagiona il Segretario di Stato uscente Hillary Clinton da ogni responsabilità.