ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Parigi-Algeri: si apre una nuova era


Algeria

Parigi-Algeri: si apre una nuova era

Francia e Algeria sono pronte a voltare pagina. La visita del premier Hollande inaugura una nuova era e distende le relazioni tra Parigi e Algeri, segnate da 132 anni di colonizzazione e da una delle più sanguinose guerre di liberazione.

Prima di lui, la strada della riconciliazione con l’ex colonia è stata percorsa e fallita da tutti i presidenti. Con i fatti che hanno tradito i buoni propositi: Jacques Chirac ha fatto passare una legge che riconosceva “caratteristiche positive” alla colonizzazione francese. Nicolas Sarkozy è, invece, rimasto vittima della sua politica considerata anti-immigrati.

“Il metodo questa volta è cambiato” assicura Hollande: “Non sono qui per riaprire gli armadi del passato – dichiara il presidente. Sono qui costruire una nuova casa insieme. Qual è la cosa più importante: è il futuro. Questa visita è basata sul futuro.”

Il presidente francese non si è scusato ma ha ammesso le “sofferenze inflitte al popolo algerino dalla colonizzazione.’‘ La visita giunge mentre l’Algeria celebra i 50 anni dell’indipendenza dalla Francia, arrivata dopo sette anni di guerra cruenta.

Lo scorso ottobre Hollande aveva rotto il silenzio sulla “notte nera” di Parigi e aveva reso omaggio alle vittime della “sanguinosa repressione” compiuta dalla polizia nel 1961, per soffocare una sfilata pacifica di algerini che chiedevano l’indipendenza del loro paese.

“È un inizio, dice un algerino, ma ora ci aspettiamo di più, che si aprano gli armadi del passato.”

La storia non si puo dimenticare. Colonia francese nel 1830, l’Algeria inizia nel 1954 la lotta di liberazione. Le rappresaglie delle truppe francesi hanno fatto un milione di vittime, soprattutto tra i civili. In molti oggi sperano in una normalizzazione dei rapporti.

“Non ho mai visitato la Francia, dice un residente di Algeri. Dono nato nel 1962 e sono un ingegnere, e non ho capito perché l’Ambasciata di Francia non mi ha rilasciato il visto”

Il presidente francese Hollande ha promesso di faciliare il loro ingresso in Francia. Secondo un sondaggio, il 75% degli algerini spera nell’avvio di una relazione esemplare con Parigi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Pakistan: manifestazioni per la ripresa della campagna anti-polio