ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'India si mobilita in massa per dire basta agli stupri

Lettura in corso:

L'India si mobilita in massa per dire basta agli stupri

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutta l’India grida compatta la sua indignazione dopo lo stupro di una ragazza su un autobus a Nuova Delhi. Un caso che sta prendendo anche una piega politica. La rabbia delle donne incatenatesi in segno di protesta è enorme.
La giovane era salita sul mezzo col proprio fidanzato ed è stata violentata da quattro uomini, tra i quali il conducente.
Dopo l’abuso, il branco ha gettato la vittima dall’autobus in corsa. I medici le hanno riscontrato ferite e lesioni, sembra irreversibili, agli organi interni.

“Quello che succede, comunque, è che il colpevole viene rilasciato su cauzione e poi molesta le ragazze, spingendole spesso al suicidio” spiega Navjot Kaur Sidhu, parlamentare del Partito del Popolo Indiano. “Casi come questo sono in aumento, perché ai responsabili viene detto che la legge non li punirà”.

A Nuova Delhi la polizia ha dovuto usare la mano pesante, disperdendo la folla con potenti getti d’acqua. La situazione stava infatti precipitando, dopo il tentativo dei manifestanti di abbattere le barriere poste a difesa dell’abitazione del governatore di Delhi Sheila Diksit.