ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: settore pubblico in piazza contro il rigore

Lettura in corso:

Grecia: settore pubblico in piazza contro il rigore

Dimensioni di testo Aa Aa

Dipendenti pubblici greci di nuovo in piazza per altre 24 ore di sciopero a rallentare i servizi di amministrazione, trasporti, scuole e ospedali.

I lavoratori dicono no all’austerità imposta dai creditori internazionali che, accusano i sindacati, precipitano il paese nella povertà.

“Stanno bevendo il nostro sangue. Se mettete le mani nelle tasche dei lavoratori, non troverete nulla, chiedeteglielo”, spiega Themis Balasopoulous, presidente di uno dei sue sindacati del settore pubblico, “Se volete rubare a un lavoratore, non troverete un solo singolo euro nelle sua tasche perché la politica ci sta guidando verso la povertà e la disperazione”.

“I lavoratori greci subiscono violenza”, aggiunge il presidente dell’Adedy, l’altro importante sindacato di dipendenti pubblici, “li stanno portando verso l’impoverimento e la distruzione. Abbiamo una crisi umanitaria in Grecia”.

Oggetto della protesta, il piano di rigore adottato in novembre, il quarto dall’inizio della crisi, che apre la via al licenziamento dei funzionari e alla riduzione dei servizi pubblici.