ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: forte escalation delle proteste contro Morsi

Lettura in corso:

Egitto: forte escalation delle proteste contro Morsi

Dimensioni di testo Aa Aa

È un Mohamed Morsi sempre più impopolare quello contro il quale migliaia di manifestanti al Cairo gridano tutta la loro rabbia.
“L’Egitto è di tutti gli egiziani, siano essi musulmani o cristiani!” urlano i dimostranti, che accusano la bozza di costituzione di presentare principi islamici senza garantire i diritti delle minoranze.
Un documento che ha diviso l’Egitto, ma che dovrebbe venire approvato il prossimo fine settimana al secondo turno del referendum.

“Chiedo una Costituzione che rappresenti tutti gli egiziani, non solo un gruppo o una religione” dice un manifestante. “Come possiamo fidarci del comitato che supervisiona la Costituzione? Ha detto che passerà lo stesso, nonostante il rifiuto espresso da molti gruppi”.

A complicare il quadro, le dimissioni del procuratore generale egiziano Talaat Abdullah a meno di un mese dalla nomina da parte di Morsi. Centinaia di procuratori hanno inscenato sit-in affermando l’inadeguatezza dell’incarico conferito ad Abdullah.