ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incertezze sull'acquisizione Tnt da parte di Ups

Lettura in corso:

Incertezze sull'acquisizione Tnt da parte di Ups

Dimensioni di testo Aa Aa

Le nuove concessioni dell’americana Ups riusciranno a spazzare le obiezioni europee al progetto dell’olandese Tnt Express?.

Gli investitori in ogni caso hanno scelto di crederci. Senza conoscere l’ampiezza degli sforzi supplementari consentiti da Ups hanno fatto salire il valore del titolo Tnt del 3,5% alla borsa di Amsterdam martedi.: il piu’ forte rialzo a fronte di un indice pressoché invariato.
Il gruppo americano, numero uno mondiali nella consegna di pacchi vuole infatti acquistare la società europea per un ammontare di circa cinque miliardi di euro. Ad un prezzo di 9,50 euro per azione Tnt con una plusvalenza del 16% rispetto alla chiusura di martedi.
Ma la Commissione europea è preoccupata della posizione dominante della futura società nell’Unione. Con l’acquisto di Tnt Ups aggiungerebbe la propria quota di mercato pari al 28% in Europa, il doppio di quella del numero due del settore la tedesca Dhl.

Lo scorso novembre Ups aveva proposto la cessioni degli asset posseduti in 15 stati europei e di aprire il proprio settore aereo. Ma non è bastato per l’Antitrust di Bruxelles.

La diffusione delle trattative tra i due gruppi ha fatto salire il titolo Tnt del 60% lo scorso 20 febbraio. Un guadagno sceso al 42% a causa dell’incertezza sulla chiusura della vicenda.
Bruxelles potrebbe prolungare la suspence fino al 5 febbraio 2013.