ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: aria di scissione nel Pdl

Lettura in corso:

Italia: aria di scissione nel Pdl

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ouverture “La forza del destino” di Verdi accompagna perfettamente gli ultimi in passaggi della politica italiana. Con la prospettiva di elezioni anticipate a metà febbraio gli occhi sono puntati su Mario Monti. Il premier, nonostante il colloquio con il presidente Napolitano non ha ancora sciolto la riserva su un suo impegno in campagna elettorale. Il professore starebbe valutando se creare una lista propria mentre i berlusconiani del Popolo della Libertà, lo vorrebbero schierato con il centrodestra.

“Adesso sta a Monti scegliere se guidare al successo quest’area – sottolinea Angelino Alfano, segretario del Pdl -oppure riconsegnare alla sinistra la possibilità di riportare indietro l’Italia”

Nelle incertezze del momento, chi è tornato con determinazione sulla scena è Silvio Berlusconi, che in un’intervista fiume da una delle tivú di sua proprietà, ha ribadito un suo ritorno in politica, nel caso di un rifiuto di Monti.

In questo scenario aumenta il pericolo di scissione di chi non vuole né il professore né Berlusconi.

“Crediamo nel Popolo della libertà – dice Giorgia Meloni, Pdl – Vogliamo costruire la nostre la nostra idea di Italia e di società con il Popolo della libertà ci dà ola possibilità di farlo, altrimenti…”

L’apice delle divisioni nel centrodestra arriva, ironia della sorte, nel giorno stesso in cui avrebbero dovuto svolgersi le primarie per scegliere un nuovo leader moderato.