ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: "Stop alle armi" davanti alla Casa Bianca la protesta dei cittadini

Lettura in corso:

USA: "Stop alle armi" davanti alla Casa Bianca la protesta dei cittadini

Dimensioni di testo Aa Aa

Riesce a malapena a trattenere le lacrime Barack Obama, quando si presenta davanti alle telecamere. Dopo l’ennesima strage prende la parola come genitore, precisa, e dice che gli Stati Uniti dovranno agire in modo deciso.

“Come Paese, abbiamo attraversato queste situazioni troppe volte – dice il presidente – Dovremo riunirci e adottare misure significative per evitare altre tragedie. Al di là degli interessi politici.

Stasera Michelle ed io faremo quello che so che farà ogni genitore in America: abbracceremo i nostri figli un po’ più forte e diremo loro che li amiamo e ci ripeteremo l’un l’altro la profondità dei nostri sentimenti.

Ma ci sono famiglie nel Connecticut che questo non potranno farlo”.

In queste ore in piú angoli del paese si alza la richiesta di bandire le armi. Decine di cittadini hanno manifestato davanti alla Casa Bianca.

“I fucili sono stati creati per un unico scopo che è quello di uccidere – dice Randall Luttenberg, un manifestante – Le bombe sono destinate ad ammazzare il maggior numero di persone in poco tempo.
Non possono aver posto nella nostra società, nelle nostre comunità e non esiste alcun richiamo al diritto di possederne una anche solo per sport che possa giustificare nella mia mente la loro presenza”.

Il presidente Obama ha proclamato nel paese quattro giorni di lutto nazionale per il terzo e peggiore massacro in una scuola nel 2012.