ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Grecia un Natale molto triste

Lettura in corso:

In Grecia un Natale molto triste

Dimensioni di testo Aa Aa

In Grecia, a pochi giorni dal Natale e in piena recessione, si ha l’impressione che dovunque prevalga un’atmosfera di rabbia e di tristezza che agli elleni di una certa eta’ riporta alla memoria scene della Seconda Guerra mondiale e dell’occupazione tedesca del Paese: poverta’, lotta quotidiana per la sopravvivenza, disperazione. Le famiglie greche, secondo i dati della Confederazione Nazionale del Commercio ellenico, vivono in una situazione che appena qualche mese fa sembrava impensabile. Nove greci su 10 hanno abolito le spese per il vestiario e per le calzature, otto su 10 le spese per i divertimenti.

In confronto con gli altri anni questo Natale è molto piu’ triste: la gente soffre

Il governo ha tagliato gli stipendi, si sono presi tutto. A cominciare dai bonus per le vacanze come si puo fare la spesa. Mi limito a guardare le vetrine: nessuno lavora in familgia

Soltanto un greco su quattro cerca di risparmiare per paura della situazione economica incerta. Mentre sempre un cittadino su quattro vive al di sotto della soglia di poverta’, uno al limite della stessa soglia e due su quattro fanno ricorso ai loro risparmi per vivere. In ogni caso, secondo la Confederazione, cio’ significa che sul mercato manca la liquidita’ che puo’ condure alla sparizione della piccola e media imprenditoria.