ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: si apre con una rissa la prima sessione del Parlamento

Lettura in corso:

Ucraina: si apre con una rissa la prima sessione del Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

La cerimonia d’apertura del Parlamento ucraino è finita in rissa: dopo l’inno nazionale, l’opposizione se l‘è presa con due deputati, padre e figlio, eletti nelle sue fila e poi immediatamente passati con la maggioranza. “Traditori”, era scritto sotto le loro fotografie affisse nell’aula, e i due sono poi stati fisicamente allontanati dall’aula, e non hanno potuto sedersi sugli scranni loro assegnati. Opposizione e maggioranza interpretano i fatti in modi diversi:

“Non è stata una rissa. Questi sono traditori, hanno giurato sulla Bibbia, hanno promesso al popolo ucraino che sarebbero rimasti con l’opposizione, ma non l’hanno fatto”.

“Abbiamo già assistito in passato a deputati che stavano in un partito e l’hanno lasciato per un altro gruppo o per diventare indipendenti. Non ci dovrebbe essere nessuna forma di schiavitù politica”.

All’esterno, l’estrema destra di Svoboda, che per la prima volta ha avuto dei deputati eletti, ha simbolicamente tagliato un pezzo di recinzione per protesta contro un Parlamento considerato troppo lontano dai cittadini.

E le immancabili femministe semi-nude del gruppo “Femen” hanno manifestato travestite da cavalli intendendo così dire che i parlamentari non sono che animali addomesticati.