ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB, scherzo telefonico: indennizzo all'infermiera suicida

Lettura in corso:

GB, scherzo telefonico: indennizzo all'infermiera suicida

Dimensioni di testo Aa Aa

500.000 dollari alla famiglia dell’infermiera britannica suicida dopo aver subito lo scherzo telefonico: li offre la radio australiana 2day fm, involontariamente all’origine della tragedia.

Il 4 dicembre due conduttori dell’emittente australiana, spacciandosi per la Regina Elisabetta e il Principe Carlo, chiamarono l’ospedale londinese nel quale si trovava la principessa Kate. I due chiesero del suo stato di salute, e la 46enne infermiera, Jacintha Saldanha, passò la telefonata a una responsabile del servizio in cui si trovava Kate. Il tutto fu messo in onda.

Ora la radio, che aveva sospeso tutte le pubblicità in segno di lutto, ha riaperto agli sponsor decidendo che tutti i proventi fino a fine anno andranno a un fondo in memoria dell’infermiera: si tratta di almeno 500.000 dollari australiani, circa 400.000 euro.

Il premier britannico, David Cameron, ha parlato di “tragedia assoluta”, a proposito del suicidio dell’infermiera indiana che, ha sottolineato, “lavorava duramente ed era molto professionale”. La famiglia si è recata ieri sera a Westminster, dove ha incontrato alcuni deputati.

L’autopsia sull’infermiera dovrà essere eseguita nelle prossime ore.