ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: dimostranti assediano palazzo presidenziale

Lettura in corso:

Egitto: dimostranti assediano palazzo presidenziale

Dimensioni di testo Aa Aa

È alta tensione al Cairo alla vigilia del referendum sulla nuova Costituzione voluto da Mohamed Morsi.

Il Presidente ha attribuito all’esercito il potere di arrestare civili, decreto che rimarrà in vigore fino all’annuncio dei risultati del voto.

Dopo ore di assedio, i manifestanti anti-Morsi hanno abbattuto le inferriate erette a protezione del palazzo presidenziale del Cairo.

“I Fratelli musulmani stanno usando la stessa tattica usata martedì scorso – ha detto un manifestante della capitale – Aspettano che i manifestanti si allontanino e si colaizzano contro quelli che restano per trascorrere qui la notte. Tutte queste barricate che vedete non fermeranno un milione di rivoluzionari”.

Islamisti e opposizione laica questa notte si affronteranno in piazza. Si temono nuovi scontri, dopo quelli di mercoledì che causarono 7 morti.

“Non sprecate il vostro voto. Non andare a votare è un male e non sarà di alcuna utilità – aggiunge un dimostrante anti-Morsi – Andate a votare, votate no così la rivoluzione si potrà compiere nella civiltà e nella libertà”.

A fomentare gli animi, è sceso in campo anche il leader di al-Qaeda, Ayman al-Zawahiri: in un video ha esortato il salafita Hazem Abu Ismail e i suoi seguaci a continuare la rivoluzione fino a quando non ci sarà il dominio della sharia.