ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Approvato il brevetto unico europeo

Lettura in corso:

Approvato il brevetto unico europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il brevetto unico europeo ha ricevuto il benestare dell’europarlamento a Strasburgo, dopo un braccio di ferro durato oltre 40 anni.

Dal 2014 sarà possibile registrare le invenzioni con un solo atto in tutto il territorio europeo. L’obiettivo è di rendere piu’ competitive le industrie europee. A causa dei costi di traduzione, un brevetto in Europa puo’ essere attualmente fino a dieci volte piu’ caro che negli Stati Uniti.

Secondo il deputato tedesco Bernhard Rapkay quest’accordo segna un gran passo avanti nell’integrazione europea. “E’ un gran giorno soprattutto per le piccole e medie imprese europee piu’ innovative” – ha dichiarato.

Il brevetto unico potrà essere tradotto in inglese, francese e tedesco, le tre lingue di lavoro europee.
La Spagna e l’Italia, sotto Berlusconi, si erano chiamate fuori dal compromesso, ma hanno perso il primo ricorso alla corte di giustizia europea.

Sottolinea l’eurodeputato Sergio Cofferati: “In passato il governo italiano aveva sollevato obiezioni per difendere l’uso dell’italiano. Penso che la posizione del governo italiana sia superata e anche allora fosse un errore”

Anche Confidustria ha sollecitato il governo italiano ha adottare il compromesso, perché altrimenti le imprese italiane dovranno pagare due volte in Europa e in Italia per proteggere i propri brevetti.

Natalia Richardson-Vikulina, Euronews:
“L’idea di un brevetto unico europeo è nata 45 anni fa ed ora è realtà. Gli imprenditori apprezzeranno questo regalo specialmente in tempi di crisi”.