ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna Berlusconi, lascia Monti: preoccupazione in Europa

Lettura in corso:

Torna Berlusconi, lascia Monti: preoccupazione in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra la prima della Scala di sabato e l’apertura dei mercati di oggi, si consuma il rinnovato dramma italiano. L’annuncio della nuova discesa in campo di Silvio Berlusconi e quello delle dimissioni di Mario Monti gettano nello sconforto un’Europa che osserva incredula la politca peninsulare. Monti resterà in carica fino all’approvazione della legge di stabilità.

“L’Italia aveva recuperato gran parte della sua credibilità nel corso degli ultimi mesi, aveva riconquistato la sua posizione in Europa” commenta il Presidente della Word Policy Conference Thierry de Montbrial. “Se un nuovo periodo d’incertezza si apre in Italia questo complicherà di parecchio le cose in particolare per la soluzione della crisi della zona euro”.

Con la repentina strambata con cui Alfano venerdì alla Camera ha di fatto staccato la spina al governo Monti, Berlusconi ha riunito i deputati riottosi, s‘è tornato a proteggere dai processi con la campagna elettorale, ha impedito che vadano a termine le riforme che meno gli piacciono in un colpo solo.

“Silvio Berlusconi è stato Premier per molto tempo ed il risultato del suo governo è noto… E’ stato una delle cause della crisi in Italia e in Europa” ha commentato un vecchio amico di Berlusconi, il Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz.

Ma dalla danza macabra del fine settimana italiano, in attesa della mannaia dei mercati, qualche vantaggio potrebbe trarlo anche Monti, ora libero di decidere il suo futuro politico e di fare assumere al Cavaliere ogni grammo della sua responasabilità.