ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Serbia-Kosovo: funziona la gestione congiunta dei confini

Lettura in corso:

Serbia-Kosovo: funziona la gestione congiunta dei confini

Dimensioni di testo Aa Aa

Passo in avanti nei rapporti tra Serbia e Kosovo. Per la prima volta le polizie dei due Paesi controllano insieme i valichi di confine.

Si chiama sistema di gestione congiunta: nessun simbolo statale alla frontiera e la supervisione dei reparti Eulex, gli uomini della missione europea in Kosovo.

L’accordo, raggiunto a Bruxelles dal premier serbo, Ivica Dacic, e da quello kosovaro, Hashim Thaci, sta trovando applicazione senza particolari problemi.

“È ottimo, possiamo attraversare il confine senza ritardi e senza traffico – spiega un automobilista serbo – È un bene”.

La normalizzazione delle relazioni bilaterali con Pristina è la condizione principale posta da Bruxelles per l’avvicinamento della Serbia all’Unione europea.

Dopo la guerra per l’indipendenza del Kosovo, nel 1998, le relazioni tra i due Paesi sono state caratterizzate da crisi frequenti. Nel luglio del 2011, i nazionalisti serbi diedero alle fiamme il checkpoint di Jarinje.