ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tre progetti di gasdotto si contendono il Corridoio Sud

Lettura in corso:

Tre progetti di gasdotto si contendono il Corridoio Sud

Dimensioni di testo Aa Aa

L’orizzonte è quello del 2015. E’ allora che Southstream dovrebbe entrare in funzione, con una capacità iniziale di 15 miliardi di metri cubi all’anno, che diventeranno 63 miliardi quando sarà a pieno regime. Ma il gasdotto non è che uno dei vari progetti per portare il gas in Europa attraverso il cosidetto Corridoio Sud.

Gli altri puntano a ridurre la dipendenza europea dalle forniture russe, portando il gas direttamente dal Mar Caspio. Si tratta del progetto Nabucco, che fa transitare il gas da Azerbaijan, Georgia e Turchia, e poi Bulgaria, Romania, Ungheria, fino ad arrivare in Austria; e del progetto Tap, che raggiunge l’Italia, passando da Turchia, Grecia e Albania. Mancano pochi mesi alla scadenza della gara fra Tap e Nabucco, prevista a metà del 2013.

Gli azionisti di Nabucco hanno tentato di rilanciare il progetto, rallentato dall’accesa concorrenza di Tap e Southstream, proponendo una variante più corta e con una capacità fra 10 e 23 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

L’altra incognita che pesa sul progetto è la volontà dell’azionista tedesco di cedere la propria quota: se andranno a buon fine i negoziati con gli austriaci, la grande infrastruttura potrebbe un giorno essere realizzata.