ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pari opportunità nel mondo del lavoro

Lettura in corso:

Pari opportunità nel mondo del lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Ringraziamo il PEG – il Parlamento europeo dei Giovani

Mary Collins, della European Women’s Lobby (la principale unione delle associazioni femminili europee), risponde alla domanda di Elsa Lund. “Non sono ancora entrata nel mondo del lavoro. Posso essere sicura di avere le stesse opportunità degli uomini?”

“Innanzitutto la buona notizia è che la legge è dalla sua parte. Negli ultimi quaranta anni, l’Unione Europea ha introdotto delle direttive che hanno forza di legge in tutti i Paesi affinché garantiscano un trattamento equo tra donne e uomini nell’accesso al mercato del lavoro per quanto riguarda le condizioni lavorative lo stipendio e, più di recente, per quanto riguarda la protezione contro le molestie sul posto di lavoro, incluse le molestie sessuali”

“Detto questo, le consiglio, quando cerca un lavoro, di capire qual è la politica della società per quanto riguarda il trattamento salariale. Ad esempio dovrebbe chiedere quali indennità sono incluse nello stipendio. Dovrebbe informarsi sull’esistenza di politiche di conciliazione famiglia-lavoro, all’interno dell’impresa, perché essendo una giovane donna deve sapere che potrebbe essere vista come una potenziale lavoratrice in gravidanza nei prossimi anni, quindi mentre da un lato c‘è la legge che la protegge, è importante che lei scopra quale politica porta avanti la società in cui lavora riguardo a questi diritti ed essere sicura di quello che firma. Perché potrebbe firmare le sue dimissioni in anticipo, sappiamo che queste pratiche esistono”

“Per quanto riguarda le promozioni e le possibilità di promozione, le consiglierei di esaminare la politica della società: Che posti occupano le donne? Quelli dove vengono prese le decisioni? E questo significa che questi posti sono accessibili anche a lei?”

“Poi dovrebbe verificare se c‘è un sindacato e iscriversi, perché questo contribuirebbe a difendere i suoi diritti. Deve sapere che in Germania esiste un organismo a garanzia delle pari opportunità che la protegge nel caso si senta discriminata. Può contattarlo, ha sede a Berlino. Per concludere le dico in bocca al lupo per la ricerca del lavoro”.

Per inviarci una domanda, cliccate sul tasto in basso.