ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, devastata la sede dei Fratelli Musulmani

Lettura in corso:

Egitto, devastata la sede dei Fratelli Musulmani

Dimensioni di testo Aa Aa

Distretto di Al Mokkatam, il Cairo. Qui c‘è la sede principale dell’organizzazione dei Fratelli musulmani.

Il presidente Mursi ha parlato poche ore prima che centinaia di ragazzi si riunissero qui. L’intenzione era di far calare la tensione, che è tornata ad attraversare piazza Tahrir e non solo, ma il risultato non è stato ottenuto.

Contro l’edificio si è scagliata tutta la rabbia dei giovani, che vedono nel partito islamico ora al potere un nuovo usurpatore della democrazia, non dissimile da quello cacciato meno di due anni fa: Hosni Mubarak.

Armati di molotov e pietre, i manifestanti hanno distrutto mobili, suppellettili, attrezzature, prima di essere stanati dai gas lacrimogeni della polizia. Ancora una volta i feriti si contano a decine.

Le telecamere di euronews sono state tra le prime a poter documentare il disastro.

Il discorso del presidente egiziano Mohammed Mursi non è riuscito a calmare gli animi nell’opposizione, che ha attaccato il quartier generale dei Fratelli musulmani, causando gravi danni alla struttura, perfino nell’ufficio della guida suprema, dove ci troviamo ora.