ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia verso la crisi? PdL non vota la fiducia a Monti

Lettura in corso:

Italia verso la crisi? PdL non vota la fiducia a Monti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il PDL toglie la fiducia a Monti, ma per ora non è crisi conclamata: in serata il Presidente del Consiglio ha fatto sapere di non aver intenzione di salire al Colle, e di attendere invece l’esito dell’incontro tra il Presidente della Repubblica e il segretario del PDL, Angelino Alfano. Sia al Senato che alla Camera il PdL non ha votato la fiducia al Governo.

Immediatamente dopo il voto al Senato, il Presidente della Repubblica ha fatto sapere di non volere una fine convulsa della legislatura, e si è messo al lavoro per evitarla.

Il PDL ha successivamente confermato di non volere la caduta del governo ora: altrimenti, ha detto Alfano, avremmo votato contro. I parlamentari del PDL si sono invece astenuti alla Camera, e sono usciti dall’aula del Senato. Resta un segnale politico forte, che è stato spiegato con la critica a un bilancio considerato pressoché fallimentare dell’anno di governo Monti. La scontilla è però probabilmente stata piuttosto un’intervista del Ministro Passera, che ha espresso giudizi politici contro l’eventuale rientro di Berlusconi.

Il Cavaliere non ha ancora confermato di volersi ricandidare, ma ha tracciato un bilancio a tinte fosche del mandato di Monti. Il Paese, secondo lui, starebbe molto peggio di un anno fa.