ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un'alleanza mondiale contro la pornografia infantile

Lettura in corso:

Un'alleanza mondiale contro la pornografia infantile

Dimensioni di testo Aa Aa

Bambini sfruttati on line. Su internet circolano oltre un milione di immagini di pornografia infantile. Contro questa vergognosa industria la Commissione europea e gli Stati Uniti lanciano un’alleanza mondiale che riunisce 48 paesi, tra cui paesi produttori di immagini in Asia come la Tailandia o nell’Europa dell’est come l’Ucraina e la Moldova.

Gli obiettivi sono chiari, spiega il commissario agli affari interni, Cecilia Malmstrom, si vuole ridurre il numero di immagini, salvare e identificare piu’ bambini, condurre campagne di informazione per i genitori e consegnare piu’ criminali alla giustizia.

L’alleanza non è vincolate ma i paesi si impegnano a collaborare, contro un’industria che produce 50.000 nuove immagini on line, come sottolinea il Procuratore generale statunitense Eric Holder.

“Nessun paese puo’ affrontare queste sfide o superare gli ostacoli da solo”

La cooperazione fra le forze di polizia transnazionali è essenziale perchè spesso i server si trovano al di là dei confini europei. I paesi dell’alleanza si impegnano ad alimentare la base dati di Interpol che coordina le indagini a livello internazionale per smantellare le reti di pedofili.

Secondo le Nazioni unite, l’industria della pornografia infantile genera un volume d’affari di circa 250 milioni di dollari all’anno.