ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Google, Amazon e Starbucks nel mirino del fisco britannico

Lettura in corso:

Google, Amazon e Starbucks nel mirino del fisco britannico

Dimensioni di testo Aa Aa

Basta con i trucchi. E’ la resa dei conti tra governo britannico e il gruppo di multinazionali capeggiato da Starbucks, Google e Amazon, accusate di pagare poche tasse nonostante entrate miliardarie nel Paese. La commissione parlamentare che monitora i conti pubblici ha chiesto un giro di vite: più trasparenza nei bilanci, più coordinamento con le altre nazioni e, soprattutto, regole più stringenti sui trasferimenti tra le filiali nazionali di una stessa azienda. Un potenziale colpo per i tre giganti, che finora hanno canalizzato le vendite nelle controllate in Irlanda e Lussemburgo, dove le tasse sono più basse. Nessun commento di Google e Amazon per il momento, ma da Starbucks arrivano le prime ammissioni: “dobbiamo fare di più sul fronte fiscale”, hanno dichiarato.