ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colombia: con le Farc, mano tesa e pugno di ferro

Lettura in corso:

Colombia: con le Farc, mano tesa e pugno di ferro

Dimensioni di testo Aa Aa

Aperto in ottobre, i negoziati di pace con le Forze armate rivoluziarie della Colombia riprendono mercoledì a Cuba e debbono portare in breve tempo a un accordo che chiuda mezzo secolo di conflitto.

La data limite arriva da Cartagena, durante una cerimonia politica del presidente Juan Manuel Santos: “Non può essere un processo di anni, ma mesi”, ha detto il presidente colombiano, “Non può prolungarsi oltre il prossimo anno. Novembre al più tardi. E direi anche prima”.

Una mano tesa al dialogo ma il pugno di ferrro a Las Arrayanes, nella provincia rurale di Nariño.

Qui, alla frontiera con l’Equador, un bombardamento dell’esercito ha ucciso almeno venti combattenti in un’offensiva sferrata all’alba di sabato contro una base della guerriglia.

Fondate nel 1964, le Farc contano ancora su oltre 9 mila uomini, trincerati essenzialmente nelle zone di montagna e nella foresta.