ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: referendum sulla Costituzione tra due settimane

Lettura in corso:

Egitto: referendum sulla Costituzione tra due settimane

Dimensioni di testo Aa Aa

Appuntamento al 15 dicembre per gli egiziani, chiamati ad esprimersi sulla nuova Costituzione: la data del referendum è stata comunicata dal Presidente Mohammed Mursi durante una cerimonia, mentre in piazza si teneva un’imponente manifestazione di suoi sostenitori. Al Cairo, ma anche ad Alessandria e nella provincia di Assiout.

Una risposta alle proteste delle opposizioni, ancora accampate a piazza Tahrir, che contestano, oltre alla Costituzione, anche il decreto con il quale il Presidente si è attribuito poteri speciali. A loro provano a rispondere i manifestanti di quest’altra piazza:

“Una volta che avremo votato al referendum sulla Costituzione cesseranno gli effetti di quel decreto, e quindi dov‘è il problema?”

“Milioni di musulmani sono scesi in strada oggi, e non hanno rotto nemmeno una vetrina, mentre guardate di là, a piazza Tahrir: saranno cinque o seimila persone, ma hanno creato il caos, hanno attaccato i commissariati, le sedi dei Fratelli Musulmani…”

È stata una dimostrazione di forza, da parte dei sostenitori del presidente Mursi.

L’inviato di Euronews:
“La risposta dei sostenitori di Mursi è arrivata oggi, a decine di migliaia sono arrivati al Cairo da diverse città, con vari slogan il più importante dei quali – la richiesta che si applichi la legge islamica nella società egiziana – rappresenta un messaggio forte ai manifestanti di piazza Tahrir. Un messaggio che dice: attenti alla rabbia dei mussulmani”