ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ilva: governo approva decreto, scontro con i giudici

Lettura in corso:

Ilva: governo approva decreto, scontro con i giudici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il decreto legge appena approvato per salvare l’Ilva non pone fine allo scontro tra il governo italiano e la magistratura. La Procura di Taranto potrebbe sollevare il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato o l’eccezione di incostituzionalità del provvedimento, che, secondo il Gip, non tiene in debito conto i gravi rischi per la salute della collettività.

Dal canto suo, il governo sottolinea che il decreto consente all’Ilva di continuare a produrre, salvaguardando migliaia di posti di lavoro, ma obbliga l’azienda a provvedere al risanamento ambientale. I giudici avevano invece disposto la chiusura degli impianti.

“Sono contento – afferma un operaio – perché così mantengo il mio posto di lavoro, ma l’inquinamento c‘è sempre.”

Il decreto prevede che, in caso di inadempienze, l’azienda subisca una sanzione sino al 10% del fatturato annuo dello stabilimento.

Pochi giorni fa sull’Ilva si era abbattuto anche un tornado, che aveva provocato decine di feriti e la morte di un operaio. Il corpo della vittima è stato ritrovato meno di 24 ore fa in mare, ancora incastrato nella cabina di manovra della gru
su cui stava lavorando.