ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Caso Magnitsky: trovato morto testimone inchiesta riciclaggio russo


Regno Unito

Caso Magnitsky: trovato morto testimone inchiesta riciclaggio russo

Ancora una morte misteriosa nel caso Magnitsky. L’uomo d’affari Alexander Perep Ilichny, coinvolto come testimone nell’indagine sul riciclaggio di denaro legato alla mafia russa e all’omicidio dell’avvocato Sergei Magnitsky, è stato ritrovato morto in strada, vicino alla sua abitazione a Weybridge, a Sud-Ovest di Londra.

Quarantaquattro anni, l’uomo si trovava nel Regno Unito da 3 anni e stava collaborando ad un’indagine svizzera su un’organizzazione russa che si occupava di riciclaggio di danaro sporco.

“La morte di Perep Ilichny potrebbe essere un vantaggio non tanto per chi è implicato nel caso Magnitsky tanto quanto per chi semplicemente persegue obiettivi politici piuttosto basilari come attaccare ancora una volta la presidenza di Vladimir Putin” sostiene l’esperto Kirill Kabanov.

L’avvocato anti-corruzione Sergei Magnitsky indagava su un gruppo, che includeva ufficiali del governo russo, responsabile di una frode fiscale da 230 milioni di dollari. Le autorità russe lo arrestarono nel 2008. Morì in un centro di detenzione l’anno seguente.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Gravi scontri nella provincia tunisina