ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: conto alla rovescia per fiscal cliff

Lettura in corso:

Usa: conto alla rovescia per fiscal cliff

Dimensioni di testo Aa Aa

Finito il lungo fine settimana del ‘Thanksgiving’, il Giorno del Ringraziamento, comincia il conto alla rovescia per il Congresso degli Stati Uniti. Meno di un mese per trovare l’accordo tra democratici e repubblicani sul bilancio 2013.

Dal 1 gennaio potrebbe infatti abbattersi sull’economia del Paese la mannaia del cosiddetto ‘fiscal cliff’.

“L’idea di avere già un’agenda ancor prima di arrivare al Congresso come hanno fatto i Repubblicani è aberrante. Spero quindi che cerchino di lasciare un po’ del loro ego fuori dalla porta per occuparsi un po’ più dei problemi del Paese” dice una donna che protesta a Capitol Hill.

Senza l’accordo quello che scatterebbe automaticamente sarebbe l’equivalente di una maxi manovra d’austerità: 670 miliardi di dollari risultanti dall’insieme di tagli alla spesa ed azzeramento degli sgravi fiscali che vennero approvati da Bush e riconfermati dalla prima amministrazione Obama.

“Nonostante i buoni propositi” dice il nostro corrispondente a Washington Stefen Grobe “la discussione per evitare il fiscal cliff non sembra essere progredita di molto. Il Presidente Obama conta di insistere sulla questione questa settimana per ottenere l’appoggio dell’opinione pubblica. L’intento è quello d’aumentare la pressione sui repubblicani al Congresso”.