ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il mistero dell'Universo al Parlamento europeo


Redazione di Bruxelles

Il mistero dell'Universo al Parlamento europeo

E’ stato l’evento scientifico dell’anno: la scoperta del bosone di higgs, la piu’ piccola particella all’origine dell’universo. I padri di questa teoria, convalidata dagli esperimenti del laboratorio di fisica del CERN, sono stati invitati al Parlamento europeo.

Per il professor Higgs, candidato al premio Nobel, è solo l’inizio di una nuova avventura scientifica.

“La scoperta di questa particella apre potenzialmente un’altra strada per esplorare la fisica che si nasconde dietro il modello standard. L’accelleratore dovrà andare a livelli di energia piu’ alti per scoprire altre particelle, se esistono”

Per il professore Englert che ha co-firmato la teoria del bosone di Higgs, bisogna garantire il finanziamento della ricerca.

“Se non si sovvenziona la ricerca fondamentale, a lungo termine si corre il rischio fondamentale di fare solo ricerca applicata, cioé copie di quello che fanno altri”

All’evento al Parlamento hanno partecipato altri scienziati del CERN, l’organizzazione europea per la ricerca nucleare. Il centro a Ginevra ospita il piu’ grande acceleratore di particelle al mondo.

Spiega il suo direttore, Rolf Heuer:
“Ci sono voluti 50 anni per capire appena il 5% del visibile, ed ora dobbbiamo andare molto oltre. Al momento abbiamo un programma di ricerca fino al 2030 per esplorare tutto il possibile nell’oscuro universo”

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Piove latte sul Parlamento europeo