ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chi ha ucciso Arafat?

Lettura in corso:

Chi ha ucciso Arafat?

Dimensioni di testo Aa Aa

È il 29 ottobre del 2004, Yasser Arafat è a bordo di quest’elicottero. Gravemente malato, lascia il QG della Mukata a Ramallah.

Fa tappa in Giordania, da qui raggiungerà, con il nullaosta di Israele, la Francia.

All’ospedale miliatre di Percy, alla periferia di Parigi, i medici francesi non possono far altro che abbassare le braccia di fronte a quello che pare un male misterioso.

Il quadro clinico di Arafat diventa allarmante, il capo storico del’Olp muore l’11 novembre.

Ha 75 anni.

Il funerale si tiene a Ramallah, non a Gerusalemme come chiesto da Arafat. Israele non dà l’autorizzazione.

L’aggravarsi repentino dello stato di salute di Arafat fa sorgere subito dei dubbi. Ma solo nel luglio scorso l’Istituto di fisica di Losanna afferma aver rilevato una quantità anomala di polonio sugli oggetti personali di Arafat.

I dubbi diventano certezza per i palestinesi: il loro capo è stato avvelenato e puntano il dito contro Israele.

Il presidente dalla Commissione d’inquiesta d’inchiesta sull amorte di Arafat, Tawfik Tirawi

‘‘Tutti sappiamo che dietro la morte di Arafat c‘è Israele”.

Nell’agosto scorso il portavoce del governo israeliano, Mark Regev, alla domanda di euronews, rispondeva:

‘‘Non è vero e penso che non siano in molti a crederlo. Voglio ricordare ai palestinesi che tutti i documenti riguardanti lo stato di salute di Arafat sono in loro possesso. Li ha la famiglia di Arafat, li ha l’Autorità palestinese. Ripeto, perché non pubblicare questi documenti piuttosto che alimentare la tesi del complotto? Permetterebbe di mettere la parola fine al problema”.

Chi ha ucciso Arafat? È stato il polonio 210? I risultati delle analisi saranno disponibili fra qualche settimana.

Se il leader dell’Olp è stato avvelenato, anche a 8 anni di distanza, le analisi possono rilevare la presenza della sostanza radioattiva sul suo corpo.