ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il centro sinistra sceglie il candidato premier del dopo Monti

Lettura in corso:

Il centro sinistra sceglie il candidato premier del dopo Monti

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica di voto per il centrosinistra che sceglie il proprio candidato premier alle elezioni 2013.

Più di 9 mila i seggi aperti in tutta Italia dalle 8 alle 20, 100 mila i volontari all’opera per far funzionare la macchina organizzativa, costata 1 milione e mezzo di euro.

A mezzogiorno già un milione di persone alle urne, armate di carta d’identità e tessera elettorale.

Pierluigi Bersani è dato favorito. Il segretario del Pd ha votato a Piacenza con la famiglia “Sarà difficile vincere al primo turno, mi aspetto il ballottaggio. È normale con cinque candidati”.

Lancia un ultimo appello Matteo Renzi, rottamatore e sindaco di Firenze: «Votate chi vi pare ma votate.
Se perdo, comunque una grande esperienza di popolo. Ma vincerò”.

Sicuro si sé anche Nichi Vendola, che da Terlizzi, suo paese natìo, fa sapere: “Sono fiducioso, andrò al ballottaggio”.

In questo caso, ha dichiarato Laura Puppato da Montebelluna: «Ci saranno sorprese».

L’affluenza straordinaria ha costretto Bruno Tabacci, nel suo seggio di Milano, a stare in coda una ventina di minuti prima di poter fare la sua scelta.

Previsti 4 milioni di votanti complessivi, per un risultato atteso dopo le 23.