ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Studenti italiani di nuovo in piazza contro i tagli

Lettura in corso:

Studenti italiani di nuovo in piazza contro i tagli

Dimensioni di testo Aa Aa

Sabato di piazza a Roma e in tutta Italia per gli studenti mobilitati di nuovo contro i tagli e a difesa della scuola pubblica.

Puntavano ai palazzi istituzionali con i loro scudi colorati. Ma il prefetto ha detto no e il corteo non autorizzato è stato deviato.

“Questi però non sono scudi per cercare gli scontri, sono semplici scudi dimostrativi, sono frasi che noi crediamo importanti”, spiega un dimostrante, “Vogliamo inviare un messaggio a tutti quanti mostrandoli davanti al nostro corteo”.

“Stiamo nuovamente in piazza”, aggiunge un altro studente, “sempre per protestare contro i tagli al bilancio dell’istruzione che hanno portato avanti gli ultimi due governi, quello Monti e quello Berlusconi”.

Roma brulica di cortei: ci sono anche la destra di Casapound e gli antifascisti; le donne, in piazza per la giornata nazionale contro la violenza, hanno raggiunto gli studenti e poi i Cobas che manifestano contro l’aumento delle ore lavorative e il blocco di anzianità e contratti.

Intorno alle sedi del potere, le camionette antisommossa e di migliaia di agenti. Obiettivo: evitare il ripetersi degli scontri del 14 novembre, nel giorno della protesta europea anti-austerità.