ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Opposizione egiziana: "Morsi peggio di Mubarak"

Lettura in corso:

Opposizione egiziana: "Morsi peggio di Mubarak"

Dimensioni di testo Aa Aa

Reduce dagli scontri di ieri, l’Egitto torna in piazza, lacerato dal decreto che rafforza i poteri di Mohamed Morsi, primo presidente islamico eletto direttamente.

I favorevoli, Fratelli musulmani e salafiti in primis, si radunano nei pressi del palazzo presidenziale.

L’opposizione è a piazza Tahrir e promette cortei di massa contro quello che chiama “il nuovo faraone”.

“Il crimine commesso dal presidente Mohammed Morsi nel nome della dichiarazione costituzionale”, ha dichiarato Sameh Ashour, capo del sindacato degli avvocati, nel corso di una conferenza stampa congiunta con Mohamed El Baradei e Amr Moussa, “è un colpo di stato contro la legittimità rivoluzionaria che lo ha portato al potere. Questa decisione, che concentra nelle sue mani tutti i poteri del paese, fa di lui un dittatore ancora peggio di Mubarak”.

Morsi ha ridimensionato i poteri della magistratura, reso inappellabili davanti ai giudici le sue decisioni e rimosso il procuratore generale che mandò assolti gli imputati per le violenze di piazza Tahrir.