ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mistero dell'isola che non c'è (nel Mar dei Coralli)

Lettura in corso:

Il mistero dell'isola che non c'è (nel Mar dei Coralli)

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’isola in meno, o un errore umano?
S’immaginavano coste e spiagge come queste, i ricercatori della marina australiana che avevano deciso di fare una piccola deviazione verso l’ “isola sabbiosa”, indicata nel Mar dei Coralli da alcuni atlanti on-line.

Giunti sul posto, si sono però resi conto di doverla, semmai, ribattezzare “l’isola che non c‘è”: perché lì hanno trovato solo acqua, acqua salata e profonda 1.400 metri.

Ed è ben difficile che un’isola possa possa improvvisamente finire a quelle profondità. Uno degli specialisti che hanno partecipato alla missione australiana prova a dare una spiegazione:

“È possibile che ci sia stato un errore umano a un certo punto, nella digitalizzazione di queste mappe, e il dato errato è entrato una volta nei database e lì è rimasto, perché nessuna nave scientifica è andata da quelle parti per molto tempo. È una zona molto poco esplorata, come lo è buona parte dei nostri oceani, sfortunatamente”.

C‘è però anche chi ritiene che la scoperta dell’isola risalga a epoche più antiche, nelle quali i navigatori si orientavano con le stelle. Potrebbe esistere davvero, ma trovarsi altrove, non troppo lontano da lì.


Afficher Sandy Island sur une carte plus grande