ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La tregua tra Israele e Hamas ha retto alla prima notte

Lettura in corso:

La tregua tra Israele e Hamas ha retto alla prima notte

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta in nove giorni, i palestinesi di Gaza si sono svegliati senza il rumore delle bombe. La fragile tregua concordata nella serata di mercoledì ha retto, anche se nelle città israeliane di confine le misure di sicurezza vengono ancora mantenute.

L’accordo raggiunto con Israele grazie alla mediazione di Egitto e Stati Uniti è stato celebrato ovunque nella Striscia di Gaza, anche in questa scuola gestita dalle Nazioni Unite dove si sono rifugiate alcune famiglie palestinesi in fuga dalle bombe. Chi ha ancora un posto dove andare, adesso può farlo.

“Vogliamo tornare a casa e dimenticare la guerra. Chi può vivere felice sotto la minaccia delle bombe? Certo non noi e nemmeno gli israeliani”.

Le decine di migliaia di riservisti israeliani schierati lungo la striscia di Gaza sono ancora nelle loro posizioni. Il ministro della difesa Ehud Barak ha previsto di rilasciarli gradualmente nei prossimi giorni, se il cessate il fuoco non sarà infranto.

In realtà, anche dopo l’entrata in vigore della tregua, i miliziani palestinesi avrebbero lanciato alcuni razzi, caduti in una zona disabitata, e l’aviazione israeliana avrebbe compiuto un ultimo raid. Segno che l’intesa è appesa a un filo.

Nove giorni di ostilità sono costati la vita a oltre 140 palestinesi e a sei israeliani.